Come Scrivere un Guest Post - Passi semplici


Oltre ad essere un autore, sono anche un blogger con molta esperienza alle spalle.
Eppure quando ho dovuto scrivere un post relativo al mio lavoro, la mia mente si è semplicemente bloccata o svuotata.

Non ne avevo la più pallida idea di dove iniziare.
Quindi ho fatto una ricerca molto approfondita e adesso posso scrivere tranquillamente un sacco di post riguardanti i miei libri.


Se vuoi chiedermi di pubblicare un guest post o intervista, per favore, leggi prima questo




Ma perché non riusciamo a scrivere su di noi, il nostro lavoro, la nostra passione?
Perché non abbiamo abbastanza coraggio = autostima, fiducia e fede.

Il primo passo da fare è imparare a credere che il nostro lavoro sia importante ed utile.

Lo so che non è facile. No. Ma si può fare.
Raccomando ascoltare suoni/toni isocronici, binaurali, messaggi subliminali che si trovano gratuitamente online su YouTube (per esempio).

Se non riusciamo a convincere noi stessi che il nostro lavoro vale la pena di essere visto, sentito, letto, ascoltato, etc. come possiamo aspettarci che gli altri lo facessero?


Ricordati che c'è un mercato per tutto ed anche un posto per ciascuno di noi sotto questo sole. Ma come sopra, bisogna crederci.

Quando scrivi un post parla solo ed esclusivamente di te (ed il tuo lavoro). 

Non badare a cosa fanno gli altri. Non è affar tuo.
Non criticare, accusare, parlare di male, offendere, discriminare, disprezzare, etc. etc. niente e nessuno.
Non sei il più dei più. Siamo tutti uguali ed allo stesso tempo, differenti.
Non rovinare la reputazione di nessuno.
Come fai così trovi.

Non aver paura e non pensare a come potrebbero reagire o reagiranno gli altri. 

Quando scrivi non ti sta nessuno dietro per vedere quanto ci metti e quanti errori grammaticali fai.
Sei dietro uno schermo. Al riparo di tutto e tutti.

Non potrai mai accontentare tutti. Ci sarà sempre quello-quella che troverò terribilmente odioso tutto ciò che fai.
I bulli si trovano anche nell'ambiente cibernetico. Anzi, qui hanno più coraggio, più malizia.  Codardi!

Una cosa mi sento di dire:
Non prendere niente sul personale. I bulli non odiano te, odiano tutto e tutti. Ma soprattutto odiano se stessi. Non attaccano te, attaccano se stessi. 

Sii onesto e scrivi di cuore. 

  • Parla perché fai quello che fai.
  • Spiega cosa significa per te. 
  • Cosa speri di ottenere?
  • Esponi quanto sacrifici fai per continuare a scrivere, dipingere, ballare, cantare, etc.
  • Confessa un secreto. Magari non il più tenebroso o immorale.
  • Fa una battuta. Scherza su di te, ma non sugli altri.

Da a Cesare quello che appartiene a Cesare.
Se ti sei ispirato a qualcuno o qualcosa, devi dirlo chiaramente.
Tu non vorresti essere privato del tuo lavoro, o della tua idea, vero?

Segui la Regola D'oro e tutte le varianti:
Comportati come vorresti che gli altri si comportassero con te. 
Non scrivere mai quello che non vorresti leggere tu. 

Non usare parolacce o/e parolloni. 

A quale pubblico ti rivolgi? 
Sii rispettoso e non arrogante. 

E adesso scrivi.
In bocca al lupo!

Se vuoi leggere il post in inglese, clicca qui. 

Leggi in inglese? 
H pubblicato diversi libri che puoi trovare su Amazon.
Se hai letto uno dei miei libri e ti è piaciuto, ti sarei per sempre grata se trovassi il tempo per scrivere i tuoi pensieri. 

Dove? 
Ti va di venire a trovare e seguire sulle mie pagine de autore? 
  • amazon.com/author/cristinag
  • https://authorcristinag.blogspot.com
  • https://scriitorcristinag.blogspot.com
  • Facebook: https://www.facebook.com/authorcristinag
  • Twitter: https://twitter.com/authorcristinag
  • YouTube: https://www.youtube.com/c/AuthorCristinaG

Nessun commento:

Posta un commento

Hai tempo per un commento costruttivo?
Ti ringrazio di cuore.
Gli insulti, attacchi alle persone e cose, non saranno pubblicate. Questa e' casa mia ed io ho scelto di amare ciascuno di voi.